news

Sabato 25 febbraio Herva, Dukwa, Bosconi Soundsystem al Tenax di Firenze

Sabato 25 febbraio una serata tutta fiorentina al Tenax, in consolle Herva e Dukwa accompagnati da Bosconi Soundsystem aka Fabio della Torre, Mass Prod e Rufus: tutti i più talentuosi artisti della Bosconi Records in una sola notte (ingresso 10/12/15 €, apertura porte ore 22:30).

Bosconi Sound System_1_by_Suitcase RIDUna vera e propria label night quella di sabato 25 febbraio al Tenax, con protagonista assoluta la Bosconi Records ed i suoi cavalli di battaglia: Herva, Dukwa e Bosconi Soundsystem. Storica etichetta fiorentina fondata nove anni fa da Fabio della Torre ed Ennio Colaci, la Bosconi Records conta ormai più di 60 release all’attivo ed un catalogo ricco di ogni genere. Viene riconosciuta inoltre come uno dei più importanti fenomeni discografici dell’elettronica italiana e prima etichetta,  interamente nata e cresciuta in Italia, a fare uno showcase al Panorama Bar di Berlino. Un appuntamento annuale quello di Bosconi Records al Tenax, già ospite di prestigiosi appuntamenti inseriti nel calendario di Elita Festival e Sonar Off. Sabato 25 febbraio
Herva, Dukwa, Bosconi Soundsystem
Il roster della label coinvolge ad oggi, oltre ai già noti Minimono e Rufus, alcune tra le realtà artistiche nazionali più rappresentative come Herva, Dukwa The Clover, Riccio, Nas1, Simoncino e molti altri. Numerose sono anche le collaborazioni con artisti internazionali, per citarne alcune i detroitiani The Oliverwho Factory, Andrès, Scott Grooves e Gari Romalis, gli inglesi A Guy Called Gerlal, Altered Natives, 100Hz, Mark E, The Revenge, i giapponesi Rondenion, Altz e molti altri ancora come Dj Sneak, Eduardo De La Calle, Dj Nature, Gifted & Blessed.
Più che rispecchiarsi in un’identità musicale di genere Bosconi Records, con le sorelle minori Bosconi Extra Virgin e Bosconi Squirts, si pone l’obiettivo di esplorare varie sfaccettature nell’ambito dell’elettronica e della dance music.

HERVA RIDCome anticipato, Herva è uno dei nomi più promettenti della scena internazionale, di cui Bosconi Records si è innamorato anni fa (su cui Bosconi Records per prima ha scommesso ormai diversi anni or sono); classe 1991, nato a Firenze da papà italiano e mamma africana, Herve Atsè Corti è sempre stato circondato dalla musica e fin da piccolo si fa notare per la bravura alla batteria. Ma è la musica elettronica che riesce a tirare fuori tutto il suo talento, grazie all’approccio all’arte del djing e alle sue prima composizioni con laptop arriva poi l’incontro con la Bosconi Records ed il sodalizio con l’amico Dukwa con il quale crea il duo Life’s Track. L’anno scorso è uscito il suo secondo album, Kila; un disco importante, che mette in chiaro il suo gusto eclettico e la sua bravura nel gestire diverse tipologie di stili e di sfumature. Il prossimo 24 febbraio è prevista invece l’uscita di un nuovo disco, Hyper Flux, per la prestigiosa etichetta inglese Planet Mu. A quanto pare sentiremo ancora parlare molto di Herva (un estratto del suo nuovo album Hyper Fluxhttps://soundcloud.com/planetmurecords/solar-xub).

Insieme ad Herva anche il compagno di mille avventure Dukwa, all’anagrafe Marco D’Aquino. Dotato di grande personalità, Marco ha sempre intrapreso il suo percorso musicale con entusiasmo e inventiva feroci, e soprattutto, senza porsi confini. Il suo suono riesce infatti ad incorporare gli alfabeti techno e house più tradizionali per farli collidere con sospensioni ambient, destrutturazioni sperimentali, visionari recuperi electro da nuovo millennio, un viaggio a mente aperta, pieno di sorprese ed intensità dove una cosa sola è vietata: adagiarsi sul suono-del-momento e sulle soluzioni più facili. Ma anche un viaggio che premia, infatti, dopo una serie di brillanti release a partire dal 2010 (molte sulla Bosconi, una vera e propria fucina di talenti!), a settembre 2016 arriva la chiamata della Numbers di Jackmaster e soci, entrando così di diritto nella Serie A della club culture europea.
In realtà, già da tempo Dukwa ha toccato tappe importanti (anche grazie al progetto Life’s Track con Herva) come release su label quali M.O.S. e Opal Tapes e la collaborazione col newyorkese Kevin Freelance nel progetto PHREEQ.

Dulcis in fundo il super trio Bosconi Soundsystem, formato da Fabio della Torre, Rufus e Mass Prod che nasce come progetto basato sul concetti di djng e di crew dove l’idea del gruppo, la sinergia, l’amore per la musica senza compromessi, l’infinita ricerca e la condivisone sono i suoi punti cardine.
Futurista e old school allo stesso tempo Bosconi Soundsystem parte da un’idea di flusso libero che esplora varie sfaccettature della club music, passando dal downbeat all’house, dalla techno alla disco fino alle sonorità più spezzate del garage inglese o a generi più avanguardisti senza coordinate temporali, sempre alla ricerca di nuovi stili e fusioni sonore. Bosconi Soundsystem rilascerà presto “Back To Front”, suo primo Ep su Bosconi Records.