news

Andrea Belfi + Rain Text @ Hand Signed (Sala Vanni, Firenze)

I suoni acustici e i ritmi ipnotici di Andrea Belfi saranno l’ingrediente fondamentale del quarto appuntamento di Hand Signed previsto per venerdì 7 aprile in Sala Vanni

Andrea-Belfi-01 RIDLa rassegna di musica elettronica e sperimentale curata da OOH-sounds e Musicus Concentus con Disco_nnect ospiterà colui che è, a tutti gli effetti, l’artefice di una proposta musicale dal carattere meditativo e diretto.

Batterista e compositore elettroacustico Andrea Belfi collabora con Nils Frahm, Mike Watt, Stefano Pilia, Carla Bozulich, Miles Cooper Seaton, Attila Faravelli, Aidan Baker e suona dal vivo tra Europa e Stati Uniti. Ha pubblicato per Miasmah, Latency, Häpna, Die Schachtel, Room40, Constellation. Ha studiato arte contemporanea all’accademia di Brera alla fine degli anni 90, ed ha mosso i primi passi nel mondo della musica sperimentale agli inizi dei 2000.

In sua compagnia troviamo Rain Text, il nuovo progetto di Giovanni Civitenga e Giuseppe Ielasi. Il duo lavora tra Milano e Berlino ed il suo EP di debutto “1” è uscito per S K Y A P N E A nel settembre 2016 propone una nuova forma di techno organica e imprevedibile. Giovanni Civitenga è un giovane produttore romano, che adesso vive e lavora a Berlino. Ha pubblicato album sotto differenti moniker e su varie etichette, incluse Brainfeeder e Huntleys + Palmers. Nel 2014 ha dato vita a S K Y A P N E A, con duplice funzione, sia etichetta, che serie di trasmissioni per NTS Radio.

Giuseppe Ielasi, classe 1974, , è uno dei più stimati artisti della scena dell’improvvisazione europea. Fin dalla fine degli anni ’90 produce musica ed affronta una serie di tour dove nella maggior parte dei casi si esibisce in solo, ma anche sotto lo pseudonimo di Bellows (insieme a Nicola Ratti), in duo con Enrico Malatesta, Kassel Jaeger e Andrew Pekler. Collabora regolarmente con il fotografo e cineasta Armin Linke, editando i suoi film. Dopo innumerevoli release per la sua Senufo, per 12k, Entr’acte, Dekorder, la sua ultima uscita sotto il moniker “Inventig Masks” è al numero uno della classifica 2016 di “electronica” di the Wire.