news

La pioniera dei synth Annette Peacock ad AngelicA27

ANNETTE PEACOCK, in performance with Roger Turner & Roberto Dani, prima assoluta: Annette Peacock voce, pianoforte, sintetizzatore; Roger Turner batteria, percussioni; Roberto Dani batteria, percussioni Quando, nel 2004, si vide contattata da Mauro Stocco, un appassionato italiano che le proponeva un tour in Italia dopo molti anni dalla sua ultima apparizione del 1991, Annette Peacock… Read more »

Schermata 2017-05-22 alle 16.31.07ANNETTE PEACOCK, in performance with Roger Turner & Roberto Dani, prima assoluta:
Annette Peacock voce, pianoforte, sintetizzatore;
Roger Turner batteria, percussioni;
Roberto Dani batteria, percussioni

Quando, nel 2004, si vide contattata da Mauro Stocco, un appassionato italiano che le proponeva un tour in Italia dopo molti anni dalla sua ultima apparizione del 1991, Annette Peacock probabilmente non immaginava che quello sarebbe stato l’inizio di un lungo rapporto. Il feeling consolidatosi dopo quella prima esperienza fece sì che ne seguisse un secondo nel 2006, fino al momento di svolta del 2007, quando l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna promosse un ulteriore progetto che vedeva cinque concerti, una residenza artistica e la produzione di un libro dei suoi testi, il tutto accompagnato dall’uscita di un inserto speciale e di un CD che sintetizzava il tour per la rivista “Musica Jazz”.
Spirito libero e geniale, unica ed assoluta padrona del suo mondo musicale nel quale non accetta compromessi,pioniera dell’uso del sintetizzatore e della manipolazione elettronica della voce, Annette Peacock sta ultimando la realizzazione del suo nuovo lavoro, che uscirà entro l’anno per la sua etichetta Ironic Records US.

La carriera di Annette Peacock abbraccia oltre 45 anni. Nata a Broklyn, Annette cominciò a comporre musica fin dall’infanzia, ed è rimasta autodidatta. A 19 anni sposò il contrabbassista Gary Peacock, e nei primi anni 60 seguì con lui i tour di Albert Ayler.
Dopo aver ascoltato Switched On Bach di Walter Carlos, convinse l’inventore dello strumento Robert Moog a regalargli un prototipo, e assieme al pianista formò il Bley/Peacock Synthesizer Show.
Il suo primo album a suo nome, I’m The One, uscì nel 1972, caratterizzandosi per una difficilmente classificabile mescolanza di funk psichedelico, ballate jazz, puntillismo elettronico e blues futurista. Il secondo Lp di Annette giunse 6 anni dopo con X-Dreams.
Nel 1997 la ECM pubblica Nothing Ever Was, Anyway, un doppio cd omaggio alle sue composizioni del 1964-69.
Tiene rare apparizioni dal vivo al Whitney Museum of American Art nel 2013 e nel novembre 2015 al festival olandese Le Guess Who? su invito di Stephen O’Malley della band Sunn O))).

I PROSSIMI EVENTI – 26 > 31 maggio

venerdì 26 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA
Robin Holcomb & Wayne Horvitz

sabato 27 maggio – ore 16.30 e 19.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA
> Piccolo Coro Angelico  MOMENTO SAGGIO
> LIBERARE LA VOCE esprimersi in musica – laboratorio sulla voce di Cristina Zavalloni

martedì 30 maggio – ore 20.30 – Basilica di Santa Maria dei Servi – BOLOGNA
Roscoe Mitchell + Francesco Filidei

mercoledì 31 maggio – ore 20.30 – Teatro Auditorium Manzoni – BOLOGNA  Ø
Orchestra del Teatro Comunale di Bologna – Tonino Battista direttore
Roscoe Mitchell + Thomas Buckner + Gianni Trovalusci + Nicola Baroni


Programma completo:
http://www.aaa-angelica.com/aaa/festival/edizione-festival-2017/
Prevendite – www.zamboni53store.com
BOX OFFICE EMILIA ROMAGNA – www.boxerticket.it