rubriche: Know your idols

Kristen Stewart

Il fenomeno Twilight non l’ha fermata. Oggi è al cinema con film interessanti che la confermano tra le attrici con più talento della sua generazione.

Kristen StewartGrazie al cielo l’effetto Twilight è passato e finito, liberando i due protagonisti dal vincolo di idoli dei teenagers che, volenti o non volenti, erano stati costretti ad indossare. Spero avrete intuito chi è la protagonista di oggi, un’attrice nata nei film indipendenti che ha raggiunto la fama con il ruolo di Bella Swan. Ma, prendendo in prestito il testo di una canzone di Sabrina Salerno, “oltre Twilight c’è di più”.

Kristen Jaymes Stewart nasce il 9 aprile 1990 a Los Angeles, da John Stewart produttore televisivo per la Fox e Jules Mann attrice australiana. Comincia già ad otto anni a recitare e un po’ per quell’aria da maschiaccio che da sempre la caratterizza, viene scelta per il suo primo film indipendente, nel 2001, La sicurezza degli oggetti dove farà parte di un cast di tutto rispetto (Glenn Close, Dermot Mulroney).

Speak 2004L’anno dopo Fincher la vuole per il claustrofobico Panic Room, dove a 12 anni, interpreta la figlia malata di asma di Jodie Foster. Elogi di pubblico e critica che si ripeteranno qualche anno dopo con Speak – Le parole non dette, dove una Kristen 14enne protagonista regge tutto il peso del ruolo in maniera egregia. Da li seguiranno altri film adolescienziali fino al più o meno riuscito Il bacio che aspettavo con Adam Brody, una piccola parte in Into the Wild, il bellissimo e sempre indipendente Adventureland che gira in contemporanea al blockbuster Twilight di cui alla fine non si è mai pentita di avere accettato la parte, nonostante sia tutt’altro che fan dei libri. Sui set ha conosciuto quelli che sono stati i suoi fidanzati più famosi: Michael Angarano (adolescenti sul set di Speak) e Robert Pattinson, fin’ora sua ultima storia, con cui si lascerà nel 2012.

Kristen-Stewart-Clouds-of-Sils-MariaQuest’anno è al cinema con due tra i film più interessanti usciti: Sils Maria e Still Alice, ma ha già pronti altri tre film che vedremo alla fine dell’anno.
Adora leggere (La Valle dell’Eden di Steinbeck è tra i suoi libri preferiti: “It’s just epic!”), i suoi cani, la fotografia e i film di John Cassavetes; alcune delle sue migliori amiche sono Riley Keough, nipote di Elvis Presley, Scout-Taylor Compton e Alicia Cargile con cui convive da poco e i paparazzi americani vociferano abbia una storia.
Riservata e timida, poco a suo agio in pubblico, ha dovuto gestire l’improvviso successo planetario di Twilight, lei che ha sempre dichiarato di non essere molto avvezza ad eventi mondani ed ospitate varie. Si è spesso distinta per il suo look maschile anche sui red carpet, mischiando Converse a vestiti eleganti.
Resta tra le giovani attrici più interessanti che hanno saputo mostrare il loro talento, senza snaturarsi, sia in grandi produzioni che all’interno del cinema indie di qualità.

Luisa Lenzi