rubriche: Know your idols

Kevin Spacey

Uno degli attori più amati da registi come Sam Mendes e adesso anche dai fan delle serie tv: Kevin Spacey

Kevin SpaceyKevin è tornato, o meglio, per chi negli ultimi anni si è infognato nella serie tv House of Cards, sarebbe più giusto dire Frank Underwood è tornato. Dal 2013 ormai uno degli attori pilastri di Hollywood interpreta con fascino (e successo) unico, il manipolatore politico delle serie tv firmata Netflix.

Kevin Spacey Fowler è nato a South Orange il 26 luglio 1959 e ha trascorso tutta la sua adolescenza a Los Angeles. I genitori, dato il carattere turbolento, lo iscrissero alla scuola militare dove fu cacciato per rissa. Tornato al liceo, inizia a recitare in rappresentazioni scolastiche dove conosce l’amico e futuro attore Val Kilmer e fu proprio lui, tra i primi a notare il suo talento, che gli consigliò di iscriversi alla Julliard a New York.

Kevin Spacey House of CardsMa la costanza e il rispetto delle regole non è per Kevin che molla la scuola lavorando come commesso in un negozio di scarpe e per tentare la fortuna a Broadway, dove passa in breve tempo da pièce teatrali al cinema grazie al regista Mike Nichols. Siamo nel 1986 e da allora il cinema non potrà fare a meno della sue enigmatica figura: due premi Oscar vinti (per I soliti sospetti e per American Beauty), indimenticabili personaggi come in Seven, I soliti sospetti, The Big Kahuna e recentemente Come ammazzare il capo..e vivere felici e appunto per la web tv, House of Cards.

Kevin Spacey SevenDa sempre personaggio dal carattere enigmatico ed estremamente riservato, è un grande appassionato di boxe e wrestling ed amante dei cani. Possiede anche la cittadinanza inglese perchè la sua famiglia arriva dalla Gran Bretagna, ha un fratello e una sorella più grandi e dal 2003 è direttore artistico del teatro Old Vic di Londra. Non è mai stato sposato ne ha avuto figli, anche in occasione di premi vari si faceva accompagnare dalla madre (morta nel 2003).
Da anni sta prendendo campo il gossip che sia omosessuale, cosa che Spacey ha sempre smentito rispondendo più o meno chiaramente: “Quello che dovreste capire è che chi decide di non discutere della sua vita privata non sta mentendo sulla sua vita. Sono semplicemente diverso da quella che la gente vorrebbe che fossi. Non credo che la vita personale possa essere uno strumento politico, è una merdata. Non è interesse pubblico: è semplicemente gossip. Fine della storia”.
A voi trarre le conclusioni o continuare ad alimentare il pettegolezzo.

Nel mentre godiamocelo in questa intervista, dove mostra tutte le sue doti di imitatore con quel mattacchione di Jimmy Fallon.

Luisa Lenzi