Serie Tv & Nuovi Media

Grace and Frankie e l’amore (molto) dopo gli “anta”

Dal 6 maggio sbarca su Netflix la seconda stagione di Grace and Frankie, divertente serie che pone le due anziane di fronte alla segreta omosessualità dei mariti. In attesa della seconda, ecco un resoconto della prima stagione.

Grace e Frankie sono amiche loro malgrado, costrette a intrattenere rapporti costanti a causa della longeva amicizia che lega i rispettivi mariti, anche soci sul lavoro. Quello che le due donne non sanno è la grande notizia che ricevono in un ridente pranzo domenicale: i due uomini si amano ormai da decenni, sono molto innamorati e hanno deciso di sposarsi. Alle due coniugi non resta quindi che benedire l’unione con i documenti per il divorzio. Il superamento di tutta questa esperienza è tutto da scoprire e mette ancora più a contatto le due protagoniste.

Dal 6 maggio sbarca su Netflix la seconda stagione di Grace and Frankie e, nell’attesa, potrebbe essere una buona idea recuperare la prima, sorprendete e inaspettata.

carnagenews_grace and frankie

Non è da tutti mettersi in gioco con personaggi particolari come i protagonisti di questa serie, ma il poker d’assi all’opera sullo schermo porta in vita un intarsio di vite e situazioni degni della loro carriera, che si tratti del redivivo Martin Sheen o della spesso snobbata Lily Tomlin. A livello tematico, è evidente, i nodi affrontati sono molteplici e decisamente attuali, ma la forza della serie risiede piuttosto nella riscoperta di veterani del cinema sotto spoglie insolite. Gli interpreti si dimostrano all’altezza della situazione, creando accattivanti quadretti familiari alterati e credibili, nonostante la continua ricerca di battute e giochi di parole che sottende alla sceneggiatura sia spesso stagnante, rallentando l’andamento della narrazione.

Jane Fonda, Martin Sheen, Lily Tomlin e Sam Waterston sono insomma i quattro pilastri su cui poggia l’intera architettura seriale che riunisce anche buoni comprimari e guizzi di ironia. Il superamento dello shock dato dalla rivelazione dei mariti porta le donne ad avvicinarsi, unendosi a tratti controvoglia in un percorso di scoperta reciproca e di nuove esperienze. Ma soprattutto, quello che viene raccontato è un universo relazionale fatto di amore e sentimenti ma anche di routine, di confidenza e di piccoli gesti quotidiani che compongono le giornate di ognuno e che possono addirittura essere capaci di sopravvivere al declino dell’amore, romanticamente inteso. Lungi dal disegnare un attaccamento abitudinario e incartapecorito, Grace and Frankie racconta una storia di mogli che devono ritrovare la loro identità come donne e come persone, prima di tutto.

carnagenews_grace and frankie

Ad aggiungere pepe alla narrazione c’è una piccola disputa nel dietro le quinte: le due attrici, le vere protagoniste della serie tanto da dare prestare i nomi per il titolo, hanno protestato con la produzione quando hanno scoperto di aver ricevuto un compenso pari a quello degli uomini, nonostante la disparità dei ruoli sia evidente, sia a livello tematico che in termini di presenza sullo schermo.

Teresa Nannucci