rubriche: EPistole

Hirsch & Eigner — Stalker/Swoop (-OUS, 2016)

Stalker/Swoop, breve viaggio esotico, ermetico, fatto di sfumature che colpiscono l’orecchio più attento e l’immaginario dei più escapisti.

ous006_hirscheigner-3-frontEPistole propone un’uscita interessante, proposta dall’etichetta -OUS a cavallo tra world, ambient, dub, con un tocco strumentale davvero particolare. Intanto il duo che noi presentiamo Hirsch & Eigner, rispettivamente Andreas Oskar Hirsch (artista del suono) e Richard Eigner (batterista già attivo nel gruppo Ritornell). Il primo non solo scolpisce il suono, ma anche i suoi strumenti, che costruisce con le proprie mani. Uno degli esempi è proprio il carbophon, atrezzo in grado di vibrare, intonare e risuonare se percosso.
Il duo propone una coppia di pezzi per questo 7” dall’atmosfera giunglare sospesa tra Radian, Andrew Pekler e Tony Allen.

Partendo dal pezzo Stalker, in cui le percussioni intrecciate tra loro si accompagnano vicendevolmente in uno stabile progredire di intonazioni. Con Swoop le atmosfere si fanno più scure, ancestrali e le percussioni hanno un ruolo più descrittivo che ritmico, dipingendo impressioni e variazioni e lo strisciare dei droni si be sposa col pulsare degli strumenti.

Stalker/Swoop, breve viaggio esotico, ermetico, fatto di sfumature che colpiscono l’orecchio più attento e l’immaginario dei più escapisti.

Riccardo Gorone