autori: Onoff

Nasce nella tranquilla Pistoia nel 1985. Si diploma con 65 e un calcio, si laurea alla triennale del CMT di Pisa e, nel 2011, alla magistrale del Dams di Bologna. Del cinema si innamora nemmeno diciottenne, prendendo una cotta prima per Alfred Hitchcock e poi per il noir. Con la musica convive fino dai primi passi al ritmo dei Led Zeppelin, dei Queen e degli AC/DC. Col tempo si trasforma in un fanatico dei Simpson: per gli esperti è un caso patologico.

Cannes 70: “Barbara” di Mathieu Amalric

Mathieu Amalric porta sullo schermo una vera e propria messa in scena, nel senso più letterale del termine.

Cannes 70: “Sicilian Ghost Story” di Grassadonia e Piazza

Un racconto fatto di immagini fiabesche, luoghi trasfigurati nel tentativo di costruire un nuovo genere attraverso un linguaggio filmico...

Cinema italiano: un miliardo e 200mila euro di bellezza

L'inchiesta di Report sul cinema italiano solleva problemi sommersi, ormai accettati come normalità, ma partendo da una premessa ...

“The Handmaiden” di Park Chan-wook: il cinema in mezzo agli autori

L'ultimo film del regista koreano presentato in anteprima italiana al Florence Korea Film Festival

Berlinale 67: vince Ildikò Enyedi. Tutti i premi

Un concorso con poche stelle e un red carpet minimale, ma dove è possibile trovare lampi di grande cinema....

Berlinale 67: “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino

Il nuovo film di Luca Guadagnino è un racconto di formazione rigoroso che ricorda la grandezza dei registi italiani...

Berlinale 67: “Pieles” di Eduardo Casanova

Esordio alla regia dirompente per il giovane regista spagnolo Eduardo Casanova con un film che parla di freaks, di...

Berlinale 67: “T2 Trainspotting” di Danny Boyle

Mark, Sick Boy, Spud, Begbie tornano in questa operazione smaccatamente nostalgica di Danny Boyle, che fa sorridere ma non...

Park Chan-wook ospite del Florence Korea Film Fest (23-31 marzo)

Il regista del cult Oldboy sarà a Firenze per ricevere il premio alla carriera e verrà omaggiato con una...

La La Land è bella ma non ci vivrei

La La Land è ritenuto quasi unanimemente il film più emozionante della stagione. Ma come può esistere amore senza...

“Arrival”: il Tempo come gravità

La fantascienza si è sempre nutrita di Tempo, da Wise a Nolan, ma con "Arrival" Denis Villeneuve lo trasforma...

Asghar Farhadi ovvero l’antropologo del cinema

Con l'ultimo film, "Il cliente", Asghar Farhadi dimostra di essere il più grande umanista del cinema iraniano (e non...

Top Five 2016: film fantastici e dove trovarli

Il 2016 ci ha regalato film meravigliosi che, purtroppo, sono rimasti per lo più nascosti al grande pubblico. Ecco...

“È solo la fine del mondo” e la voglio passare con Xavier Dolan

L'ultimo film di Xavier Dolan dimostra la maturità di uno che, a 27 anni, è già tra i grandi...

“Into the Inferno”: due passi sull’abisso con Werner Herzog

Into the Inferno è la meraviglia che ci coglie di fronte a ciò che pensavamo di conoscere e di...

Dai muscoli al trash, da Reagan a Donald Trump

La vittoria di Donald Trump apre nuovi scenari, non solo politici. Dopo la goliardia ipertrofica di Ronald Reagan, ci...

Dialoghi sull’uomo: “La cultura ci rende umani” è il tema dell’edizione 2017

Nell'anno di Pistoia capitale italiana della cultura, il festival diretto da Giulia Cogoli esplorerà uno punti cruciali degli studi...

Venezia73: “La región salvaje” di Amat Escalante

Un oscuro oggetto del desiderio atterrato in Concorso a Venezia73, il quarto bellissimo film di Amat Escalante.